in

Chi è Carlotta Gilli, oro Paralimpiadi Tokyo 2020

Carlotta Gilli è una nuotatrice italiana che, nel corso delle attuali Paralimpiadi, ha vinto 2 medaglie d’argento e una d’oro rispettivamente nei 100 dorso S13, nei 400 stile libero e nei 100 farfalla S13.

Le sue performance strabilianti le sono state ispirate, come lei stesso ha dichiarato mezzo stampa, dal nuotatore Gregorio Paltrinieri, doppia medaglia (argento e bronzo) durante i Giochi nipponici appena conclusi.

Ma cosa sappiamo di questa nuotatrice paralimpica? Conosciamola un po’ meglio 🙂

Biografia

Carlotta Gilli è nata a Torino il 13 gennaio 2001.

È affetta dalla nascita dalla malattia di Stargardt, una retinopatia degenerativa che l’ha resa ipovedente.

Dal 2013 fa parte della società Rari Nantes di Torino e gareggia nel circuito della Federazione Italiana Nuoto.

Successivamente ha iniziato a gareggiare anche per la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico nel 2017, divenendo la punta di diamante del team.

Attualmente frequenta il primo anno di Psicologia presso l’Università degli Studi di Torino.

Carriera sportiva

Gli esordi

Inizia a partecipare alle gare del settore Propaganda della società sportiva Club Ronchi Verdi nel 2009, per poi passare all’agonismo nello stesso anno salendo sul podio frequentemente, fino a vincere la prima medaglia d’oro l’8 marzo 2009 nei 25 stile libero in una tappa del trofeo Grand Prix Barracuda.

Nella stagione 2010-2011 passa alla Sisport Fiat, gareggiando nella categoria esordienti B2 e riuscendo a conquistare la medaglia d’argento nei 50 stile libero al Campionato Regionale.

Prende poi parte, per la prima volta, a un Campionato Italiano (UISP), contribuendo alla vittoria della squadra nella categoria esordienti B.

Nel 2011 diventa esordiente A, ottenendo posizioni da podio in gare singole e in staffetta, sia in competizioni di livello regionale che in trofei nazionali.

Il trasferimento alla Rari Nantes e le prime vittorie in FIN

Nel 2013, Carlotta si trasferisce alla Rari Nantes di Torino ed entra nella categoria Ragazzi. Durante quell’anno oltre a titoli regionali, si qualifica per i Criteria Nazionali Giovanili e per i Campionati Italiani Giovanili Estivi, salendo sul podio in quest’ultima manifestazione, grazie all’argento conquistato nella staffetta 4×100 stile libero e 4×100 mista.

Nella primavera del 2015, nel corso dei Nazionali Giovanili di Riccione, vince l’oro nella staffetta 4×100 stile libero e nella 4×100 mista, siglando la miglior prestazione italiana.

Bissa poi i successi ai Campionati Giovanili Estivi di Roma, dove vince l’argento nei 100 farfalla, il bronzo nella staffetta 4×100 stile libero e l’oro nella staffetta 4×100 mista, ma soprattutto vince l’oro divenendo la campionessa Italiana nei 50 stile libero.

Il passaggio nella Categoria Juniores

Nel 2015, Carlotta partecipa al Trofeo Internazionale Nico Sapio a Genova e vince la medaglia d’argento nei 100 farfalla categoria juniores.

Conclude poi la stagione con il Campionato Nazionale Assoluto a Riccione, gareggiando nei 50 stile libero e, ad agosto, ai Campionati Italiani di Categoria.

Nel 2016 vince ancora una volta il Trofeo Nico Sapio e, a dicembre, durante il Campionato Italiano Invernale Open, gareggia nei 50 stile libero e nei 100 farfalla.

Successivamente, ai Criteria Nazionali Giovanili di Riccione, vince l’argento nei 200 farfalla e il bronzo nei 100 farfalla.

Ad aprile 2017 gareggia nei Campionati Assoluti Italiani, centrando la finale B nei 100 metri farfalla.

Carlotta Gilli durante gli Assoluti del 2017

A Giugno del 2017 partecipa, per la prima volta, al Trofeo Internazionale Sette colli di Roma, dove gareggia nei 50 stile libero e nei 100 farfalla.

Ultima tappa della stagione è la partecipazione ai Campionati Italiani di Categoria, dove, nuotando la frazione a farfalla, sale sul 2° gradino del podio con le compagne della 4×100 mista.

L’esordio nel mondo paralimpico

Per via della sua malattia invalidante, Carlotta decide, nel 2017, di entrare anche nell’universo paralimpico.

L’esordio avviene durante il Meeting Internazionale di Berlino dove, dopo aver ottenuto la classe sportiva S13-SB13-SM13, debutta con prestazioni altisonanti, siglando il record italiano nei 100 dorso e quello mondiale nei 200 misti e nei 50 farfalla.

Ai Campionati Italiani Assoluti FINP di Lodi, l’atleta vince i 100 stile libero, i 400 stile libero e i 100 rana, stabilendo i nuovi record italiani in tutte e tre le categorie.

Carlotta Gilli durante i Campionati Assoluti FINP di Lodi del 2017

In seguito al terremoto che colpisce Città del Messico, Carlotta è impossibilitata a partecipare ai Campionati del Mondo di nuoto paralimpico, perciò partecipa al Meeting internazionale di Eindhoven, segnando il record europeo nei 100 farfalla e il record mondiale nei 50 stile libero.

L’entrata nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro

Grazie alle straordinarie performance dimostrate nel corso dei Campionati del Mondo di Città del Messico – che, dopo il terremoto, vengono disputati tra il 2 e il 7 dicembre del 2017 – Carlotta entra a far parte delle Fiamme Oro e viene anche insignita del Collare d’Oro al Merito Sportivo, massima onorificenza del CONI.

Carlotta Gilli con la maglia della Polizia, Gruppo Sportivo Fiamme Oro

L’anno successivo entra a far parte della Categoria Cadetti della FIN e, durante i Campionati Assoluti di Milano del 2017, vince la medaglia di bronzo nella staffetta 4 x 50 lifesaver.

Durante i Campionati Primaverili di Riccione si piazza seconda nella gara 200 nuoto con ostacoli mentre, durante gli Assoluti, vince la finale juniores dei 100 farfalla e conquista anche la terza posizione del Campionato Nazionale a squadre.

Le Worlds Series IPC e Berlino 2018

In ambito paralimpico, Wondergilli fa incetta di medaglie durante la tappa italiana delle World Series, vincendo nei 100 stile libero (oro categoria giovani + bronzo assoluti), 100 dorso (oro categoria giovani + bronzo assoluti), nei 200 misti (oro categoria giovani + oro assoluti), 50 stile libero (oro categoria giovani + bronzo assoluti) e nei100 farfalla (oro categoria giovani + oro assoluti), facendo segnare in quest’ultima gara anche il record del mondo.

Successivamente vola a Berlino e, anche qui, stravince in tutte le categorie, conquistando un argento nei 100 m stile libero e un bronzo nei 50 stile libero.

Nel finale di stagione, gareggia durante il Trofeo 7 colli di Roma e, nella finale riservata agli atleti paralimpici, vince la medaglia d’oro nei 100 stile libero.

Segna inoltre tre Record del mondo nella sua categoria paralimpica, rispettivamente nei 50 stile libero, nei 100 stile libero e nei 200 farfalla.

La stagione 2018-2019

La stagione 2018-2019 la vede protagonista anche in acque libere: Carlotta prende infatti parte alla V tappa del Campionato Italiano Freedom in Water a Cannigione, in Sardegna.

Inizia così il 2018 con la medaglia d’oro nella 3 km classe S11-S13.

A Dicembre, durante i Campionati Italiani FINP di vasca corta a Lugano, l’atleta vince due ori e segna due nuovi record del mondo.

Bissa poi i successi ai Campionati di Bologna, salendo due volte sul gradino più alto del podio nei 200 metri misti SM13 e nei 400 stile libero S13.

Tra marzo e aprile 2019 partecipa ai Criteria nazionali giovanili 2019 FIN, agli Assoluti italiani primaverili FIN e alla Finale della Coppa caduti di Brema, serie A1 femminile.

Ai Campionati Estivi di Busto Arsizio conquista 6 medaglie d’oro e conclude la stagione con i Campionati Italiani in vasca corta a Portici, dove vince altri tre ori e ottiene altri 3 record del mondo.

Successivamente, in occasione dei World Series di Glasgow, vince un oro nei 100 dorso, un doppio argento nei 50 stile e nei 200 misti e un bronzo nei 100 stile.

Carlotta fa incetta di medaglie anche durante le World Series di Lignano Sabbiadoro, dove conquista ben 10 medaglie.

Vince poi l’argento al Trofeo 7 Colli di Roma e segna il nuovo record europeo nei 200 stile libero (S13) con il tempo di 2’08”01.

I Mondiali di Londra 2019

Dal 9 al 15 settembre 2019, Wondergilli viene convocata nella rosa della spedizione azzurra che partecipa ai Mondiali.

Chiuderà la manifestazione con 6 medaglie, salendo sul podio in ogni gara individuale e, con le sue performance, aiuta l’Italia paralimpica a piazzarsi prima nel medagliere finale.

Tornata da Londra, non solo viene nominata come miglior atleta femminile della rassegna iridata, ma riceve per la seconda volta il Collare d’oro al Merito Sportivo del CONI.

Gli Europei 2021 e le Paralimpiadi di Tokyo

Nel 2021, Carlotta infrange i nuovi record italiani nei 50 dorso, nei 200 stile libero, nei 400 misti e nei 400 stile libero.

Il 16 e 17 aprile partecipa a una tappa delle World Series a Lignano Sabbiadoro, durante la quale arrivano due ori, un argento e un quarto posto nei 100 farfalla.

Agli Europei di Funchal conquista 4 medaglie d’oro e due argenti su 6 gare disputate. 

Il 25 agosto 2021, alla sua prima paralimpiade della carriera, conquista la medaglia d’oro nei 100 farfalla S13; il giorno seguente vince l’argento nei 100 dorso S13 e, il 27 agosto, arriva anche l’argento nei 400 stile libero.

Vita privata

Non sappiamo se Carlotta Gilli sia fidanzata o meno; al momento sembra voglia interessarsi solo alla sua sfavillante carriera sportiva.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Chi sono le ginnaste di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Chi è Sara Morganti, bronzo Paralimpiadi Tokyo 2020