in

Come usare l’olio di ricino per il trattamento della forfora

La forfora è una seccatura, che rende il cuoio capelluto pruriginoso e ti costringe a evitare di indossare i tuoi top neri preferiti. Sfortunatamente, la maggior parte dei prodotti antiforfora contengono sostanze chimiche che danneggiano la salute dei capelli. Un’alternativa più sicura è l’utilizzo di ingredienti naturali come l’olio di ricino per il trattamento della forfora.

Per secoli ormai, l’olio di ricino è stato usato come rimedio per trattare molti problemi del cuoio capelluto. È derivato dai semi della pianta di ricino, che può aiutare a trattare e controllare la forfora. Inoltre, questo olio contiene proprietà antifungine che possono gestire efficacemente eventuali infezioni del cuoio capelluto associate. Scorri verso il basso per conoscere i vantaggi dell’utilizzo di questo olio vegetale multiuso per trattare la forfora. Ti imbatterai anche nei vari modi di utilizzare l’olio di ricino per la forfora. Quindi, iniziamo.

Takeaway chiave

  • L’olio di ricino contiene proprietà antifungine e antiossidanti che possono essere utili per affrontare le infezioni del cuoio capelluto come la forfora.
  • Quando si tratta del trattamento fai-da-te della forfora, è possibile combinare questo rimedio naturale con altri ingredienti come l’olio di argan, l’aloe vera o il succo di zenzero.
  • Considera la purezza e il grado dell’olio di ricino spremuto a freddo al momento dell’acquisto per ottenere il massimo da esso.

Perché l’olio di ricino è buono per la forfora?

L’olio di ricino è ricco di acido ricinoleico che funziona come un eccellente agente antimicrobico e fungicida (1), (2). Tali agenti antifungini possono aiutare a trattare infezioni fungine e del cuoio capelluto come la dermatite seborroica (chiazze squamose sul cuoio capelluto) (3).

La forfora è solitamente innescata dalla dermatite seborroica che colpisce le aree ricche di ghiandole oleose. Provoca infiammazione della pelle, arrossamento e scaglie (4). Se il cuoio capelluto è infetto dal fungo Malassezia, si può verificare un cuoio capelluto secco e traballante (5). Inoltre, avere la pelle secca provoca scaglie bianche, che a loro volta possono causare forfora (6).

Prove aneddotiche suggeriscono che gli acidi grassi omega-9 nell’olio di ricino possono aiutare a idratare i capelli e bilanciare il pH del cuoio capelluto. L’olio riduce anche la secchezza e il prurito del cuoio capelluto. Bilancia anche la secrezione di olio e può ridurre la forfora.

Non è affascinante sapere che un olio domestico può aiutare a risolvere un importante problema del cuoio capelluto? Nella sezione seguente, abbiamo elencato alcuni trattamenti con olio di ricino che aiutano a trattare la forfora.

I modi migliori per utilizzare l’olio di ricino per il trattamento della forfora

1. Olio di ricino, gel di aloe vera e olio dell’albero del tè

Gli oli di ricino e dell’albero del tè aiutano a combattere la forfora (7). Il gel di aloe vera agisce come agente lenitivo e riduce il prurito del cuoio capelluto (8).

Di cosa hai bisogno

  • Olio di ricino, 1 1/2 cucchiaio
  • Gel di aloe vera, 3 cucchiai
  • Olio dell’albero del tè, da 2 a 3 gocce

Processo

  1. Mescolare i tre oli in una ciotola.
  2. Applicare la miscela sul cuoio capelluto.
  3. Lasciare in posa per circa 45 minuti.
  4. Copri la testa con una cuffia da doccia.
  5. Lavare con uno shampoo alle erbe.
  6. Segui questa routine tre volte a settimana.

2. Olio di ricino, olio di mandorle e olio di rosmarino

Come l’olio di ricino, l’olio di mandorle aiuta anche a prevenire la forfora idratando il cuoio capelluto. L’olio di mandorle è ricco di vitamina E che può aiutare a idratare i capelli (9), (10). L’olio di rosmarino può presentare attività antifungina contro la forfora (11).

Di cosa hai bisogno

  • Olio di ricino, 1 cucchiaio
  • Olio di mandorle, 1 cucchiaio
  • Olio di rosmarino, da 2 a 3 gocce

Processo

  1. Mescolare gli oli di ricino e mandorle in una ciotola di vetro.
  2. Riscaldare la miscela in un forno a microonde per alcuni secondi.
  3. Aggiungere l’olio di rosmarino alla miscela.
  4. Applicare questa miscela sui capelli e sul cuoio capelluto. Lascialo acceso durante la notte.
  5. Segui questa routine tre volte a settimana.

3. Olio di ricino e succo di zenzero

Il succo di zenzero può sembrare un ingrediente puzzolente da mettere sui capelli, ma può farti un mondo di bene. Prove aneddotiche suggeriscono che il succo di zenzero può eliminare i pori ostruiti e purificare la forfora, lo sporco e l’accumulo di prodotto.

Di cosa hai bisogno

  • Olio di ricino, 2 cucchiai
  • Succo di zenzero, 2 cucchiai

Processo

  1. Mescolare l’olio di ricino e il succo di zenzero.
  2. Applicare questa miscela sul cuoio capelluto.
  3. Lasciare in posa per 30 minuti.
  4. Lavare con uno shampoo alle erbe.
  5. Segui questa routine tre volte a settimana.

4. Olio di ricino e olio di argan

L’uso di olio di argan sulla testa può aiutarti a sbarazzarti della forfora e darti capelli più morbidi. Le proprietà idratanti dell’olio di argan possono aiutare a trattare la forfora, domare l’effetto crespo e rendere i capelli più lucidi. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche al riguardo.

Di cosa hai bisogno

  • Olio di ricino, 2 cucchiai
  • Olio di Argan, 1 cucchiaio

Processo

  1. Mescolare gli oli in una ciotola di vetro.
  2. Riscaldare la miscela in un forno a microonde per alcuni secondi.
  3. Applicare la miscela sul cuoio capelluto e sui capelli.
  4. Lascialo acceso durante la notte.
  5. Lavare con uno shampoo delicato.
  6. Segui questa routine due volte a settimana.

5. Olio di ricino, olio di cocco e uovo

Gli oli di ricino e di cocco lavorano insieme per condizionare in profondità il cuoio capelluto. L’olio di cocco ha un’alta affinità per le proteine dei capelli e può facilmente penetrare nel fusto del capello (12). I suoi poteri penetranti possono aiutare a offrire i nutrienti necessari per prevenire il cuoio capelluto secco e la forfora. Alcune ricerche dimostrano che l’applicazione di olio di cocco può prevenire gravi condizioni di forfora (13). Le proteine dell’uovo possono nutrire i capelli e renderli morbidi e lucenti (14).

Di cosa hai bisogno

  • Olio di ricino, 1 cucchiaio
  • Olio di cocco, 1 cucchiaio
  • Uovo, 1

Processo

  1. Sbattere l’uovo e gli oli di ricino e cocco in una ciotola.
  2. Applicare questa miscela sul cuoio capelluto e sui capelli.
  3. Lasciare in posa per 30 minuti.
  4. Lavare con acqua fredda e uno shampoo delicato.
  5. Segui questa routine una volta alla settimana.

Ecco come è possibile utilizzare l’olio di ricino per il trattamento della forfora. È essenziale scegliere l’olio di ricino giusto. Nella sezione seguente, abbiamo elencato i parametri che puoi considerare.

Come scegliere l’olio di ricino giusto?

Assicurati di scegliere un olio di ricino spremuto a freddo. Controlla parametri come purezza e grado. Acquisto da venditori autorizzati. Inoltre, assicurarsi che l’olio sia privo di esano (un solvente chimico utilizzato per estrarre l’olio dai semi).

  • Purezza dell’olio

Cerca sempre olio di ricino puro al 100% privo di sostanze chimiche, tossine, ingredienti artificiali, profumi, aromatizzanti e alcol. Questi ingredienti possono asciugare il cuoio capelluto e persino irritarlo.

  • Grado dell’olio

L’olio di ricino è disponibile in due gradi AA standard o pressato pallido e importato. La variante pressata pallida è anche conosciuta come olio vergine e viene lavorata premendo i semi. Viene ulteriormente spremuto a freddo per ottenere olio di ricino raffinato di alta qualità. Mentre la variante di olio importato viene preparata mescolando il primo lotto di semi pressati con il lotto successivo di semi.

  • Certificazione olio

È un altro parametro importante durante la scelta dell’olio di ricino. Cerca sempre quell’olio con l’etichetta BIOLOGICA certificata USDA. Significa che l’olio non contiene ingredienti sintetici.

Anche se l’olio di ricino aiuta a trattare la forfora, l’uso eccessivo può portare a determinati effetti avversi. Scopri di più nella prossima sezione.

Precauzioni

Sono disponibili ricerche limitate sugli effetti avversi dell’olio di ricino. Ma alcune prove aneddotiche suggeriscono che l’olio di ricino è generalmente sicuro per il trattamento della forfora. Tuttavia, potresti sperimentare alcuni effetti collaterali se sei allergico ad esso (arrossamento della pelle, prurito, gonfiore e sensazione di bruciore). Inoltre, può causare gravi infeltrimenti se non miscelato con oli vettore (1). Fai un patch test applicando un po ‘di olio di ricino all’avambraccio. Lasciarlo acceso per 24 ore per verificare se si è allergici ad esso.

Conclusione

L’olio di ricino possiede proprietà antifungine e antiossidanti che aiutano a trattare la forfora e altre infezioni del cuoio capelluto. Tuttavia, l’uso eccessivo di questo olio può causare alcuni effetti collaterali. Ti consigliamo di fare prima un patch test. Interrompere l’uso in caso di allergie e consultare il proprio medico per le alternative.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

I migliori consigli e trucchi per la cura dei capelli da includere nel tuo regime di bellezza

Birra per capelli: funziona davvero?