in

Comode ma belle: come essere casual senza perdere fascino e femminilità

Vestirsi Comode

“La moda passa, lo stile resta ” Coco Chanel. La famosa e iconica stilista aveva una marcia in più, riusciva a vedere oltre, era capace di comprendere pienamente la tendenza del momento attuale.

Riuscire a coniugare perfettamente le esigenze femminili senza trascurare il fascino e l’eleganza. Adottare un proprio stile in ogni occasione senza rispettare necessariamente i canoni tipici dello charme.

La donna del terzo millennio è in continuo movimento, i ritmi frenetici imposti dalle tante responsabilità, se da un lato le impongono di non trascurarsi, dall’altra non le danno il tempo giusto da dedicare al suo outfit.

Ecco perché il binomio di comodità ed eleganza è sempre più attuale, grazie anche alle idee innovative degli stilisti che hanno introdotto nuovi tessuti confortevoli ma sempre di classe e idee rivoluzionarie in fatto di abbinamenti che sino a poco tempo fa apparivano improponibili.

La donna ha il diritto in ogni occasione di essere in perfetta armonia con se stessa, al lavoro, nel tempo libero, con la famiglia, senza tralasciare il gusto, lo stile, il fascino.

Vestirsi casual si può, perché un outfit che punta alla comodità non è sinonimo di mancanza di classe, tutt’altro, in quanto è possibile con intelligenza e buon gusto essere perfette in ogni occasione.

Essere femminile senza tralasciare il bisogno di semplicità e di comfort indossando un bel paio di jeans con delle scarpe grintose, magari con un tacco 12, o una tuta griffata che sappia donare un tocco di eleganza.

Il concetto di un abbigliamento comodo è sposato dalla maggior parte degli stilisti e la rete offre la possibilità di prendere spunto.

Su jole.it potete prendere ispirazione circa l’outfit giusto da adottare in ogni occasione.

Il casual elegante

Ogni donna è ben consapevole di quanto l’abbigliamento sia importante in ogni momento della giornata, per questo è necessario dedicare alla scelta dei capi da indossare la giusta cura e seguire delle piccole importanti regole.

E’ fondamentale prima di tutto tener presente la propria fisicità, infatti un vestito troppo stretto, o al contrario, troppo largo, non valorizzerà certo la figura; è possibile trovare l’outfit casual qualsiasi sia la propria taglia.

Un look comodo è in grado di esaltare le forme e di celare i difetti.

L’eleganza, non è la scarpa alta a tutti i costi, una gonna attillata o un abitino stile Barbie, ma è soprattutto sinonimo di benessere, in quanto dopo una lunga giornata di lavoro anche la schiena ne può risentire, qualora si è adottati un look poco consone.

Quando si scelgono i capi da indossare, è fondamentale l’abbinamento, cercando inoltre, di non indossarne più di tre insieme, il rischio è quello che lo stile e il buongusto ne risentano.

Essere comode in ogni occasione senza tralasciare nulla. Qualora si andasse a cena con le amiche, è d’uopo optare per un abbigliamento diverso da quello scelto per una cerimonia. L’attenzione ai dettagli è fondamentale, ergo, mai né’ troppo sexy e nè troppo sportive, il casual è il segno evidente della non esagerazione.

Ad ogni età il suo stile: una donna adulta non sarà mai a suo agio con gli outfit indicati maggiormente alle teen agers come scollature e hot pants, al contrario la scelta deve essere mirata e dettata sempre dalla consapevolezza. Lo stesso dicasi per i colori, qualora si decidesse di vestirsi con colori accesi, gli accessori da abbinare devono essere necessariamente neutri; un vestito rosso, ad esempio, richiede una scarpa e una borsa nera.

In caso di indecisione sempre meglio affidarsi al total white o total black, perché così non si sbaglia mai.

E’ vero che la moda è in continua evoluzione si, ma ci sono capi che non devono mai mancare in un guardaroba come un pantalone nero, una camicia bianca, un blazer, un tubino nero.

I dettami della moda non sono una prerogativa assoluta, qualcosa di personale e di qualità, permetteranno a ogni donna di essere unica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Chi è Malcom Pagani, compagno di Mia Ceran

Significati del numero angelico 212: Perché vedi il 212?