in

Cosa succede se svegli un sonnambulo

Ci sono molti miti e credenze associati alle persone sonnambule e ci sono numerosi dubbi su come comportarsi quando si guarda qualcuno camminare o eseguire diverse azioni quotidiane quando si suppone che dorma. La domanda più frequente che sorge è se svegliare o meno un sonnambulo e cosa succede se finalmente si considera di svegliarlo. Quindi, se a casa tua un familiare si alza di notte e non sei sicuro di come agire, in questo articolo spieghiamo cos’è il sonnambulismo e ti diamo alcuni consigli per superare un episodio di questo tipo in modo soddisfacente e senza conseguenze negative.

Pertanto, in aHOWTO spieghiamo cosa succede se svegli un sonnambuloChiariamo tutti i tuoi dubbi!

Cos’è il sonnambulismo

Il sonnambulismo è un disturbo del sonno che gli esperti includono nel gruppo delle parasonnie, un insieme di alterazioni molto varie che si manifestano sotto forma di comportamenti indesiderati che si verificano mentre dormiamo. Come indicato da uno studio condotto dai ricercatori della Stanford University (USA) e pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurology, il sonnambulismo è un disturbo più frequente di quanto si creda, poiché, secondo i dati raccolti nello studio, solo negli Stati Uniti più di un milione di persone avevano avuto un episodio di sonnambulismo nell’ultimo anno. Segnaliamo che il sonnambulismo colpisce principalmente i bambini, in particolare i bambini di età compresa tra 4 e 8 o 10 anni, gli episodi di solito si riferiscono all’adolescenza. Quando sono giovani, è comune per i bambini sonnambuli svegliarsi piangendo. Tuttavia, anche gli adulti e le persone anziane possono soffrirne e, in questi casi, le cause possono essere diverse. Affaticamento, stress e ansia, consumo eccessivo di alcol o qualche tipo di disturbo respiratorio o deterioramento cognitivo, possono essere dietro episodi di sonnambulismo negli adulti.

sintomi del sonnambulismo sono chiaramente riconoscibili:

  • La persona si comporta addormentata come se fosse sveglia.
  • Può sedersi e sedersi sul letto.
  • Girovagando tra i sogni intorno alla casa.
  • Compiere azioni più o meno complesse, dall’andare in bagno, vestirsi o mangiare qualcosa, all’aprire la porta e uscire di casa, camminare o usare un’auto (le situazioni meno frequenti, ma quelle che comportano un pericolo maggiore).

I sonnambuli rimangono con gli occhi aperti, anche se l’espressione del loro sguardo “perso” indica che non sono realmente pienamente consapevoli. Quindi, se ti chiedi cosa succede se svegli qualcuno che parla nel sonno, dovresti sapere che è comune per i sonnambuli parlare o mormorare, anche se di solito con frasi sconnesse o prive di significato. Gli episodi di solito si verificano poche ore dopo l’inizio del sonno e durano solo pochi minuti, non più di dieci, anche se ci sono casi in cui sono più lunghi. Tieni presente che dovresti sempre svegliarlo delicatamente.

Cosa succede se svegli un sonnambulo

Ti chiedi se è pericoloso svegliare un sonnambulo? Prima di tutto, va detto che una persona sonnambula non deve spaventarci, poiché non è pericolosaLa comodità o meno di svegliarla dipenderà dalle diverse circostanze. Nella maggior parte dei casi, non sarà necessario e sarà sufficiente dirigere delicatamente il sonnambulo verso il suo letto, ma, in altre occasioni, potrebbe essere essenziale svegliarlo perché è a rischioPotresti essere in procinto di cadere da alcune scale o inciampare su alcuni mobili, forse stai accendendo il fuoco della cucina o potresti aver appena aperto la porta per uscire. Pertanto, se pensi di dover svegliare un sonnambulo, fallo sempre con attenzione, senza urlare o tremare, non perché sia pericoloso, ma perché lo spaventeresti (proprio come se ti svegliassi bruscamente addormentato nel tuo letto).

Se lo svegli delicatamente, non accadrà nulla, semplicemente la persona sarà qualche minuto confusa, disorientata, perché non capirà cosa fa lì invece di dormire tranquillamente nel suo letto. Solo in casi eccezionali un sonnambulo può mostrare una certa aggressività nel suo comportamento, ma, in linea di principio, è il risultato della confusione stessa. Generalmente, una volta sveglio, ti ascolterà e tornerà al suo letto e molto probabilmente non ricorderà nulla di ciò che è successo quando si è svegliato al mattino.

Cosa fare con un sonnambulo

Come abbiamo detto, il sonnambulismo, specialmente nei bambini, è un disturbo del sonno transitorio, i cui episodi si attenuano man mano che crescono, questo è chiamato sonnambulismo infantile. I bambini che svegliano il sonnambulismo sono molti, ecco perché dovresti cercare di trattare la situazione normalmente, consultando specialisti: medici, pediatri, neurologi ed esperti in medicina del sonno, se quegli episodi si ripresentano troppo spesso (più di due volte a settimana) o sono collegati ad altri sintomi che possono indicare la presenza di altre malattie, come depressione o problemi respiratori (apnea del sonno). È vero che ci sono un numero di bambini che si svegliano sonnambuli.

Se si vive con un sonnambulo è importante realizzare un ambiente il più sicuro possibile nella stanza in cui dorme e in casa in generale, per evitare incidenti e situazioni di pericoloPer esempio:

  • Dovresti impedire ai bambini sonnambuli di dormire in letti a castello.
  • Chiudere gli armadi dove potrebbero esserci sostanze pericolose (armadio di pulizia).
  • È importante non lasciare le chiavi di casa sulla porta (potresti aprirla).
  • Posiziona le ringhiere protettive sulle scale, tra gli altri.

Queste sono misure di sicurezza che dovrebbero essere prese in considerazione per evitare che il sonnambulo si ferisca quando vaga addormentato. E, se si alza di notte, cerca di indirizzarlo amorevolmente al suo letto e il giorno dopo non drammatizzare ciò che è successo in modo da non spaventarla o provocare un sentimento di vergogna o senso di colpa.

Inoltre, se vuoi conoscere maggiori dettagli per sapere come trattare un sonnambulo, ti offriamo più consigli per sapere come agire in questo tipo di situazione. Un buon comportamento aiuterà la persona che ne soffre. E, sebbene il sonnambulismo non possa magicamente scomparire, può essere ridotto con determinate pratiche. Quindi, non perdere questo articolo che forniamo su Come evitare il sonnambulismo.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare da un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cosa succede se svegli un sonnambulo, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Salute mentale..

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Alimenti con vitamina B5

3 Dessert Che Non Sapevi Possono Essere Fatti In Un Forno A Microonde