in

Chi è Elisa Longo Borghini, bronzo Olimpiadi di Tokyo 2020

Elisa Longo Borghini è una ciclista su strada che, nel corso delle Olimpiadi di Tokyo 2020, ha vinto la medaglia di bronzo nella prova in linea dietro alla austriaca Anna Kiesenhofer a alla olandese Annemiek Van Vleuten.

È la terza atleta italiana ad aver vinto una medaglia durante i correnti Giochi dopo l’argento conquistato dallo spadaccino Luigi Samele e l’oro del taekwondoka Vito Dell’Aquila.

Elisa è alla sua seconda olimpiade della carriera e al suo secondo bronzo olimpico.

Ma cosa sappiamo di lei? Conosciamola un po’ meglio 🙂

Biografia e carriera

Gli esordi

Elisa Longo Borghini è nata a Verbania il 10 dicembre 1991.

È la sorella del ciclista professionista Paolo Longo Borghini nonché la figlia dell’ex sciatrice di fondo Guidina Dal Sasso.

Debutta nel ciclismo nel 2010 con la squadra veneto-trentina Cristoforetti-Cordioli, gareggiando come Under 21.

L’anno successivo esordisce nell’Elite e, nel 2012, firma il contratto con la formazione norvegese Hitec Products-Mistral.

Proprio nel 2012 ottiene i primi successi nella massima categoria, vincendo la Woman’s Bike Race di Montignoso e una tappa al Thuringen Rundfahrt in Germania.

Nell’arco della stessa stagione vince anche la maglia bianca della classifica giovani al Giro D’Italia e la medaglia di bronzo in linea ai campionati del mondo di Valkenburg.

Elisa Longo Borghini festeggia la maglia bianca durante il Giro D’Italia del 2012

Nel 2013 si aggiudica il Trofeo Alfredo Binda-Comune di Cittiglio, prima prova della Coppa del Mondo.

Arriva poi seconda alla Freccia Vallone, altra gara di Coppa, e nella Emakumeen Euskal Bira, vincendo anche una tappa.

In seguito è costretta a ritirarsi per una frattura alla cresta iliaca rimediata in seguito a una caduta ai campionati italiani.

A fine stagione si piazza ottava in classifica ai Campionati del mondo di Firenze.

Nel 2014 ottiene diversi piazzamenti in Coppa del Mondo e si laurea anche campionessa italiana a cronometro. In estate conclude al quinto posto il Giro d’Italia, risultando l’unica italiana nella TOP 10 della classifica.

Il cambio di team e il sogno Olimpico

Nel 2015 lascia il team norvegese ed entra nella schiera della Wiggle-Honda, insieme alla connazionale Giorgia Bronzini.

In primavera vince il Giro delle Fiandre in solitaria e tra giugno e luglio arriva seconda alla Philadelphia Cycling Classic e ai campionati nazionali in linea.

Dopo altre vittorie importanti, Elisa viene tesserata dal Gruppo Sportivo Fiamme Oro per partecipare alle gare nazionali.

Il 7 agosto 2016, in occasione delle Olimpiadi di Rio De Janeiro, vince la prima medaglia di bronzo olimpica della carriera.

Elisa Longo Borghini durante le Olimpiadi di Rio nel 2016

Nel 2019 entra a far parte del team Trek-Segafredo e, due anni dopo, si presenta alle Olimpiadi di Tokyo, arrivando a vincere il secondo bronzo della carriera nella prova in linea.

Attualmente occupa la terza posizione mondiale nel ranking UCI.

Vita privata

Non sappiamo se Elisa sia single o impegnata in quanto, nonostante sia una campionessa pluripremiata, tiene molto alla sua vita privata lontana dallo sport.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Chi è Vito Dell’Aquila, oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Chi è Odette Giuffrida, bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020