in

Raggiungi l’estate in forma con 4 allenamenti

Manca ancora qualche mese all’operazione bikini, ma abbiamo la Pasqua dietro l’angolo. E quale momento migliore per iniziare a rimettersi in forma se non hai già iniziato. Da dove cominciare? Idealmente, dovresti metterti nelle mani di un personal trainer per consigliarti l’allenamento più efficace nel tuo caso. Anche se, in generale, è importante tenere presente che è necessario combinare esercizi cardio e di forza, per migliorare le condizioni fisiche, bruciare i grassi e aumentare la massa muscolare. Questi sono i 4 allenamenti che dovresti cercare in palestra e che ti aiuteranno a diventare un vero atleta.

Formazione ibrida

Forza, resistenza, coordinazione e velocità. Questi sono i quattro aspetti su cui si lavora in questo tipo di allenamento, uno dei più completi, poiché il corpo viene esercitato nella sua interezza. Infatti, come spiegato da JG fitness, questo tipo di routine aiuta a controllare la glicemia, i lipidi nel sangue e la perdita di pesoÈ un allenamento ideale per chiunque voglia semplicemente migliorare la propria salute e la qualità della vita a lungo termine. “L’obiettivo principale dell’allenamento ibrido è quello di lavorare più di una capacità fisica alla volta, non esiste un obiettivo specifico nella pianificazione dell’allenamento, quindi è un sistema che ci consente di lavorare forza, resistenza, coordinazione, velocità … alla ricerca di complementi l’uno con l’altro”, spiega Francisco del Águila, direttore tecnico di JG fitness.

‘Allenamento della forza’

Ci sono molte persone che dimenticano l’allenamento della forza e basano la loro attività fisica solo sull’esecuzione di esercizi cardio. Tuttavia, entrambi sono raccomandati per mantenere una buona salute. In effetti, l’allenamento anaerobico è essenziale in modo che, invecchiando, manteniamo una buona massa muscolare che ci consente di svolgere le attività quotidiane senza troppe difficoltà.

“Anche a livello posturale, ci sono alcuni dolori che possono essere influenzati dal mantenimento di una postura per lungo tempo. L’esercizio di forza è un’opzione per ridurre il dolore, essendo necessario in caso di dolore ricorrente la zona cervicale o lombare tra gli altri “, spiega Del Águila.

Come se ciò non bastasse, lo sviluppo della massa muscolare comporta un aumento della protezione delle articolazioni e delle ossa, specialmente nelle aree delle ossa superficiali. Se generiamo massa muscolare, quando riceviamo un colpo o una caduta, ci sarà meno rischio di lesioni, fratture, rotture o lussazioni nelle articolazioni.

‘Total Cross’ o cross training

Questo tipo di allenamento combina forza, cardio e resistenza.

È rivolto a persone che si sono allenate prima e sono in buone condizioni fisiche. In effetti, l’obiettivo è che tu diventi un atleta più completoCome suggerisce il nome, diversi esercizi sono combinati per ottenere il massimo beneficio possibile. È un allenamento funzionale a cui si aggiunge la variabile di altissima intensità.

“Una sessione ben strutturata consisterà prima in un vero e proprio riscaldamento e poi verrà affrontata la sfida della giornata, che, in generale, di solito consiste nel lavorare in tempo o nelle ripetizioni, l’obiettivo principale è quello di raggiungerlo nel più breve tempo possibile”, afferma il direttore tecnico di JG fitness.

HIIT o allenamento ad intervalli ad alta intensità

Aiuta a bruciare i grassi rapidamente, ma serve anche ad aumentare la massa muscolare e le prestazioni di un atleta.

Consiste nell’alternare periodi di massimo e poco sforzo. Gli intervalli ad alta intensità spingono il corpo verso i suoi limiti metabolici (fondamentalmente il più duramente possibile) e gli intervalli a bassa intensità consentono il recupero.

“La base essenziale di questa formazione è sempre la stessa: periodi di lavoro brevi e completi, separati da periodi di riposo solo leggermente più lunghi. Il rapporto tra lavoro e riposo può variare da 1:1 (ad esempio, 30 secondi di lavoro, 30 secondi di riposo) a 1:4 o più, e la serie può essere solo pochi o 15 o più “, afferma Francisco del Águila. In breve, non importa quanto tempo riposare; La chiave è mettere tutto lo sforzo negli intervalli.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Cosa mangiano Paula Echevarría e il suo allenatore dopo le lezioni

Gli 8 motivi per cui devi iscriverti alla boxe